Replica Omega

Dal 1892 Ad Orologi Replica – Omega

Nella sua lunga storia, Omega Replica Orologi ha apportato numerosi importanti orologi e innovazioni al mondo dell’orologeria. In questo estratto del nostro E-Special “Omega Milestones”, raccontiamo sette dei 25 orologi più importanti che Omega abbia mai realizzato. Per l’elenco completo E-Special di tutti i 25, fai clic qui per scaricarlo dal negozio online di WatchTime.Primi orologi replica da polso con ripetizione minuti (1892)

Il primo orologio da polso al mondo con ripetizione minuti è stato presentato nel settembre 1892 dalla Bienne, società svizzera di Louis Brandt & Frère, precursore della società di orologi Omega di oggi. Brandt aveva scelto Audemars Piguet in Le Brassus per modificare una 13-ligne Lépine ébauche che Audemars aveva acquistato dal produttore di éluche LeCoultre & Cie. Il meccanismo sorprendente è stato attivato da una diapositiva alle 3. La complessa cassa dell’orologio ricorda molto quella di un orologio da tasca. Sulla copertina in polvere è incisa una frase in francese che si traduce in “Escluso dal concorso: giurato, Parigi 1889”. L’incisione suggerisce che l’orologio era stato esposto alla Fiera mondiale di Chicago nel 1893, ma non gli era stato permesso di partecipare al concorso per le medaglie perché César Brandt, che gestiva l’azienda con suo fratello Louis-Paul, aveva fatto parte della giuria di la fiera mondiale di Parigi nel 1889.

Primo orologio da polso Omega (1900) I primi orologi da polso con il nome Omega furono prodotti nel 1900 e utilizzati dagli ufficiali britannici nella guerra boera del Sudafrica (1899-1903). Omega è stata una delle prime aziende a iniziare la produzione in serie di orologi da polso. Gli orologi hanno resistito al duro trattamento che hanno ricevuto. Una pubblicità Omega in una rivista di orologiai a Lipsia nel 1904 pubblicò la testimonianza di un ufficiale di artiglieria britannica il cui orologio da polso Omega si esibì in modo ammirevole in un freddo pungente, caldo torrido, pioggia torrenziale e tempeste di sabbia spietate. Il tenente colonnello ha concluso che “L’orologio da polso è un elemento essenziale della campagna”. Gli orologi da polso erano alimentati da un Lépine 12-ligne Calibre HN B ed erano disponibili in due versioni: una con la corona a destra, da indossare sul polso sinistro, e l’altra con la corona a sinistra da indossare a destra polso.

Omega Seamaster Replica Watches (1948) René Bannwart è considerato il padre della linea Omega Seamaster. L’uomo che in seguito avrebbe scoperto Corum aveva iniziato a costruire il dipartimento di progettazione di Omega nel 1940. Questa era una novità. A quel tempo, gli abbozzi delle fabbriche di casse erano abbozzati per i nuovi modelli. La decisione di Bannwart ha impostato Omega su un nuovo percorso che presto seguiranno altri marchi. Per celebrare il centenario di Omega, il direttore vendite Omega Adolphe Vallat ha chiesto a Bannwart di sviluppare un orologio da polso sportivo, robusto e impermeabile. Bannwart sentiva che Vallat non gli dava abbastanza tempo, quindi ha presentato uno dei suoi design del caso con il commento “troppo ingombrante”. Con sorpresa di Bannwart, Vallat era felice. Il risultato fu la famiglia Seamaster. Ha avuto le sue origini negli orologi forniti alla Royal Air Force britannica nella seconda guerra mondiale. La versione civile del 1948 dell’orologio da pilota aveva una cassa resistente all’acqua (fino a 50 metri), un fondello avvitato con guarnizioni di piombo, un cristallo rinforzato, un quadrante argentato e numeri arabi lucidi e rivettati. La versione con piccoli secondi, disponibile anche come cronometro certificato, conteneva il nuovo calibro automatico 28.10 RA RG-343. Il modello con una lancetta dei secondi centrale era il 28.10 RA SC-350.

Omega Constellation (1952) replica a buon mercato Replica Orologi Omega iniziò ad usare il nome “Constellation” nel 1952 per indicare i suoi cronometri da polso ufficialmente certificati. Il modello di punta fu potenziato dal calibro 28.10 RA SC PC RG AM (soprannominato “352”), apparso per la prima volta nel 1945. Questo calibro si avvolgeva attraverso un peso unidirezionale a martello. Presenta anche una lancetta dei secondi centrale a propulsione indiretta. Il movimento da 28,1 mm di diametro e 5,4 mm di spessore ha superato i test cronometrici ufficiali a pieni voti. La sua robustezza, affidabilità e precisione hanno spinto Omega a produrre la Costellazione in gran numero. Questo modello è stato anche il primo cronometro da polso Omega fabbricato in serie.